Con una serata particolarmente vivace nella sede del Centro Culturale POLId’ARTE, lo scrittore e giornalista, ben noto sia per i suoi romanzi che per aver redatto per tanti anni la pagina dell’Umbria sul “ Messaggggero ” ,sarà intervistato dalla Dott.ssa Antonella Manni sull’intero arco della sua produzione artistica , in quanto il suo talento ha fruttati ben 4 romanzi di successo : i primi 3 di ambientazione siciliana, data la sua amata terra di origine, e l’ultimo appena uscito ” LA GRANDE BEFFA”, tratto da una storia vera del primo dopoguerra avvenuta a Spoleto. questo romanzocon prefazione dello scrittore e saggista Vincenzo Cerami,ha una doppia valenza storica e satirica ed ha già avuto un grande successo di pubblico. In particolare , leggendolo ho notato la squisita rifinitura delle frasi, cesellate in un italiano volutamente un pò in disuso o per lo meno manierato, come si addice al personaggio che è l’io parlante e che, nel romanzo, è un avvocato molto anziano. Questo linguaggio che intesse l’intero scritto ne costituisce, insieme alla trama avvincente,il fascino ed il piacere per il lettore, che dopo tanti anni di parlare in modo sciatto e sgrammaticato da parte di tutti i personaggi televisivi, politici compresi, e forse di tutti noi ,ormai abituati a trascurare il bell’italiano, viene ancora più coinvolto nella lettura ritrovando un sapore ormai dimenticato.