Mostra di Mario Palma alla Polid'Arte durante il Festival dei 2 Mondi a Spoleto

Petra vista da Mario Palma

MOSTRA PERSONALE DI MARIO PALMA: PETRA – LA GENESI DEL COLORE

Dal venti di agosto fino all’undici settembre 2011 il Centro Culturale Poli d’Arte ospita la mostra personale di Mario Palma , noto artista della Galleria Trifalco di Roma, il quale presenta una mostra dedicata a Petra. I colori, smaltati e vividi, creano ritmi e increspature in rocce sacrali , che accrescono il loro intenso potere evocativo in un astrattismo , capace di cogliere le peculiarità cromatiche di Petra. Un Oriente fascinoso e così atemporale da esprimere anche gli stessi moti dell’anima nella cinetica, quasi magmatica, che anima le opere di Mario Palma, artista raffinato e aperto al nuovo, ricercatore di inediti linguaggi fin dagli anni ’70 del Novecento. Erede della colta tradizione artistica napoletana, Palma si apre al linguaggio astratto astraendo dalla figurazione le costanti simboliche dei movimenti interiori della terra. L’olio, steso con pulizia e tecnica , lascia trapelare una complessa maestria nel dosaggio di colori ora realistici come le cromie del rosa e del marrone, predominanti nel paesaggio di Petra, ora creati come i gli aranci solari, i neri fascinosi e velati e gli azzurri lievi e spiritualizzati. Palma raffigura dei canyon in costante evoluzione che rivelano sfumature e profondità inaspettate, latrici di messaggi arcaici che le anime secernono nell’arco temporale delle vicende umane. Di era in era l’uomo lascia delle tracce che vengono assorbite dalla pietra, solo apparentemente immobile, e lasciate ai destini di essa: polverizzarsi o incidere la superficie erosa? La singola pietra non sa e non sa il successivo ciclo. Mille grani di sabbia creano una pietra, e mille pietre una montagna e poi la montagna si dissolverà in deserti : e poi un altro ciclo ancora e ancora un altro ciclo fin quando l’universo vivrà del proprio respiro. Il tutto nel travaglio segreto di parto, noto solo a sostanze animate e soprattutto alle anime degli uomini. Questa è la Petra di Mario Palma.

Sandro Costanzi