Articolo di Luca Filipponi

Giovedì 7 Febbraio ore 11,00 presso il consiglio regionale dell’Umbria sala delle Partecipazioni verrà presentata ai media ed alle istituzioni

la rassegna “Spoleto International Art Fair”, ideata e condotta dal professor e critico d’arte Giammarco Puntelli

e con l’organizzazione dell’Associazione Spoleto International e dalla fondazione culturale Spoleto Festival Art presieduta dal professor Luca Filipponi.

In questa presentazione si effettuerà un’approfondimento su alcune mostre personali che partiranno nella prima parte della rassegna che in totale prevede

una durata di circa sei mesi con un totale di venticinque mostri e cinque mostre collettive di gallerie e associazioni.

L’incontro sarà moderato dal direttore della rivista culturale ‘Urbis et Artis’ Ranieri Indoni ed allo stesso parteciperanno Massimo Bigioni, direttore artistico del Festival della Pace di Roma,

Daniele Taddei, collezionista e responsabile dell’associazione Art Club, Sandro Bini, presidente della commissione del premio Spoleto,

Michele Greco, direttore marketing della rassegna e responsabile della galleria Simboli Art Gallery di Firenze oltre agli stessi Filipponi e Puntelli.

Lo Spoleto International Art in questa prima edizione tratterà il tema dei linguaggi e percorsi di vita nel mondo e la stessa è suddivisa in tre sezioni:

La prima parte prevede le mostre-eventi alla quale hanno aderito: Antonio Possenti, Domenico Monteforte, Marco Lodola, Sergio Scatizzi, Giuseppe Menozzi,
Vittorio Varrè, Armando Xhomo, Luca Alinari, Roberto Tigelli, Alessandro Giorgi, Alba Gonzales, Amerigo Dorel, Giuliano Ottaviani,
Gianni Testa, Giulio Greco, Alejandro Roncarà, Davide Foschi

Secondo elemento elemento cardine è la sezione mostre personali hanno aderito: Elisa DOnetti, Alessandro Trani, Francesca Benigni, Tamara Cibei, Fabio Santori, Maria Conserva, Valerio Giuffrè, Silvio Craia.

Infine la sezione mostre collettive è stata organizzata in collaborazione con la Galleria Art Invest di Torin, la galleria Astrolabio di Roma,

il Cenaloco artistico Buttini di Carrara, la Critica brasiliana baronessa M. Soares, la critica Sonia Terzino.

Soddisfatti per quanto sviluppato, il trio M. Greco, G. Puntelli L.Filipponi: “Con questa manifestazione si vedranno

appieno quei risultati per i quali stimo lavorando da alcuni anni, in un contesto fortissimamente internazionale.

Quello che possiamo dire è che tutte le città umbre ed in particolare Spoleto, città del Festival e della rassegna,

hanno una fortissima attrattiva verso l’arte e la cultura.”