Certo il Festival dei Due Mondi di Spoleto è ricco di spettacoli di vario genere, recital, concerti, prosa con pezzi spesso inediti, sempre stimolanti e di altissimo livello. Riesce quindi difficile, quasi impossibile seguirli tutti. Però fra un appuntamento e l’altro vale la pena inserirci  “Geometrie di vetro” la mostra di Gabriella Giuriato, alla Galleria Polid’Arte, in Piazza Signoria. Aperta il 26 giugno come il Festival ( inaugura una settimanadopo, il 19. L’artista veneziana è nota per le sculture sferiche, lavorate con la tecnica del collage, usato normalmente per quadri di grandi dimensioni. Le opere di quest’esposizione sono un’assoluta novità. Sono state, infatti, realizzatesu suo disegno, in vetrofusione dalla Fabbrica Ragazzi di Murano. Sono dei dischi che possono essere visti da entrambe le parti con elementi geometrici in contrasto cromatico con la base, che vagamente richiamano l’arte giapponese. E il vetro crea degli effetti di luce particolari che riscaldano e movimentano la composizione. A completare la collezione  tondi grandi in legno, con collage di vetro (v.foto) e dal 3 luglio anche fermacarte in edizione limitata e numerata e gioielli in vetro.

Articolo tratto da : http://luisaespanet.blogspot.it

Questo link invece rimanda ad  un’articolo protetto da copy right:

http://www.aglitteringwoman.com/gabriella-giuriato-geometrie-di-vetro/