Quest’anno la Galleria Polid’Arte apre il percorso -mostre con  le opere di una bravissima giovane Artista Flaminia Burotti ;  la ragione di questa scelta è proprio data dalla forma d’Arte che la Burotti sperimenta  : le sue “Applicazioni su Tela ” interpretano pienamente il movimento artistico della contemporaneità, l’applicazione sulla tela di oggetti di uso quotidiano che, di volta in volta diversi, creano delle possibili varie suggestioni in chi li osserva, sono proprio il simbolo ed il sintomo della fungibilità e della estraneità alla vita ,se isolati in un contesto diverso, di tutto ciò che usiamo comunemente.

La Burotti usa prevalentemente il monocromo, che se bianco su bianco o grigio o anche il nero. Crea un gioco di bolle, perle uva,..come nel quadro qui pubblicato, ma se è un vecchio pantalone jeans spiegazzato su una tela dà invece una immagine di malinconica fine, abbandono o anche rifiuto della realtà… le sue opere sono grandi e varie e già molto apprezzate dai collezionisti della Capitale che hanno subito captato la sua notevole forza espressiva e la proposta di temi della società attuale problematica sì ma come per tutti  i giovani anche gioiosa . Per questo motivo ho deciso di iniziare la stagione estiva che si aprirà appunto a Maggio il 13 con LE OPERE di FLAMINA BUROTTI, proprio per dare spazio a questa  carica  a questa ventata di rinnovamento  e di ricerca :  linea che del resto ha sempre caratterizato la selezione seguita dalla nostra Galleria.

Annamaria Polidori